Ti è mai successo di aver rimandato la visita dal dentista perchè non ne avevi voglia? O di aver pensato che il bisogno ci sarebbe , ma finchè non si fosse presentato il dolore, avresti posticipato il più possibile la telefonata allo studio dentistico?

Può essere comprensible, il dentista per tante persone è ancora sinonimo di ansia, dolore e in aggiunta anche di parcelle salate, soprattutto quando ci si va troppo raramente.

Ma se le cose stessero diversamente? Se lo studio dentistico fosse un luogo dove andare periodicamente per prendesi cura della salute proprio per evitare dolore, spese e stress?

Provo a spiegarti perchè servono i controlli: a parte i traumi, per fortuna rari, la causa principale di tutti i problemi dentali e gengivali è la placca batterica. Una patina bianca invisibile ad occhio nudo piena di batteri, che si deposita sui denti indipendentemente da quello che mangi, addirittura anche a digiuno.

Quando spazzoli i denti, è proprio la placca che va rimossa e per farlo bene bisogna dedicare il tempo necessario e usare le manovre corrette.

La placca che non riesci ad eliminare calcifica in pochi giorni a causa dei sali minerali contenuti nella saliva, e diventa tartaro: duro, aderente, impossibile da rimuovere con lo spazzolino. Spesso la placca rimane dove è più difficile toglierla, ad esempio sotto la gengiva, causando problemi come la gengivite e la parodontite. Oppure tra un dente e l’altro, causando frequentemente le carie interdentali (a breve posterò un articolo su come lavare i denti correttamente).

Ecco perchè è necessario andare periodicamente dal dentista e dall’igienista dentale: per prevenire i problemi o eventualmente curarli ad uno stadio precoce. In fondo sono solo due ore all’anno…